InfoLive

AUDIZIONE COMMISSIONE MOBILITA': Il 30 agosto 2016 parteciperemo in audizione alla commissione mobilità. Quali temi sollevare? Scrivici su etrgiallo@gmail.com | RTN24: gli aggiornamenti in tempo reale sullo status dei mezzi pubblici via telegram www.telegram.em/RTN24

martedì 9 agosto 2016

Ripristino… in stile ATAC

Recepiamo e ripubblichiamo la segnalazione del lettore J. Tolomei

Finalmente l'8 agosto il 3 è tornato a Trastevere!
Peccato che non sia mancata l'occasione per "farsi riconoscere", introducendo una nota stonata nel clima festoso di questa “storica" giornata. Guardate un po' cosa è successo all'orario feriale della linea:
               
screenshot del sito www.muovi.roma.it relativi alle partenze la linea 3
in alto, da p.za Thordvalsen in direzione Sud; in basso, da p.le Ostiense(a sx) e p.za Biondo(a dx) in direzione Nord

In pratica, hanno tagliato 29 corse, portando l'intertempo medio da 9' a 10' ½. Così, a fronte di un
allungamento del percorso del 25% (da 10,84 km a ~13,6 km), la produzione kilometrica cresce solo del 9%.
E non mi si venga a dire che:
  • si tratta di un'ulteriore contrazione dell'orario estivo, perchè le altre linee tranviarie non hanno subito variazioni rispetto alla settimana scorsa, ed il 3 ha come minimo pari importanza, inoltre questa modifica non è prevista nel Programma di Esercizio (cfr. Allegato 3 al Contratto di Servizio vigente);
  • l'Assessorato non ne sapeva nulla, perchè ogni modifica negli orari, e quindi del Programma di Esercizio, deve essere concordata ed approvata dal Comune;
  • non ci sono abbastanza tram, perchè in questo momento (in virtù dell'orario estivo medesimo) sono disponibili alcune motrici Cityway normalmente impiegate sulla linea 8 e tutte quelle (almeno 6÷7) che durante l'inverno circolano abitualmente sulla Prenestina;
  • è soltanto un problema di risorse, perchè, considerando la soppressione del 3B e con i corrispettivi attualmente previsti (7,09 /km per i tram e 3,38 /km per i bus), sarebbe bastato togliere appena 4÷5 corse per direzione, anzichè 15, per andare "in pari"*;
A mio avviso, una possibile motivazione di questa mossa è che, al momento, non abbiano abbastanza tranvieri per coprire più tabelle di così, perchè quando hanno pianificato le ferie nemmeno immaginavano che il tram sarebbe tornato a Trastevere; ed in questo caso tutto si risolverà a Settembre.
Oppure e proprio ATAC che, per sue ragioni interne , non vuole il tram (ed il Comune accetta di buon grado).

* così, invece, il Comune risparmia tra i 1˙500 ed i 2˙000 al giorno feriale.

domenica 7 agosto 2016

Treni storici - Ripartono le demolizioni?

Foto di Gianluca G. che ringraziamo
Un nostro lettore ci ha segnalato stamattina un carico piuttosto particolare in transito sulla via Pontina: una rimorchiata del deposito di EUR Magliana carrellato verso destinazione ignota.
Non abbiamo elementi per ulteriori considerazioni, ma è praticamente certo che si stia approfittando del mese di agosto per ripartire con la demolizione di ulteriori treni storici, patrimonio della collettività.

mercoledì 3 agosto 2016

Roma-Giardinetti, un anno dopo

Esattamente un anno fa, nell'ambito della riorganizzazione del trasporto pubblico di Roma Est, la ferrovia Roma-Giardinetti veniva tagliata a Centocelle.
Dopo un anno sul "trenino" di via Casilina poco o nulla è stato fatto: i lavori di restauro di Centocelle procedono a rilento, i binari sono stati cambiati solo su qualche attraversamento critico o là dove particolarmente usurati, non c'è traccia (fortunatamente) del nuovo capolinea su via Togliatti.
Nell'indifferenza delle istituzioni abbiamo celebrato il centenario di questa importante infrastruttura, con dei tour a bordo treno e una pubblicazione monografica. Ma non è un autoreferenziale amore per il "vintage" che ci spinge a difendere a spada tratta questa ferrovia: c'è un futuro che si chiama metrotranvia.
Accentuando i caratteri propri della ferrovia urbana, si dovrà ammodernare l'infrastruttura esistente estendendola da una parte a Termini/via Gioberti e dall'altra parte fino a Torrenova, all'altezza dello svincolo dell'A1.
Con la spesa di 107 milioni di euro si doterebbe Roma della sua prima metropolitana di superficie, inducendo sulla sola linea C un incremento di utenza pari a 14.000 passeggeri/giorno e intercettando le automobili provenienti dall’autostrada A1, per un guadagno complessivo di 1.716.000 passeggeri/anno sulla rete di trasporto pubblico, oltre a collegare la seconda Università di Roma il relativo polo ospedaliero.

All'evento del centenario ha partecipato anche Enrico Stefàno, consigliere uscente riconfermato e nominato Presidente alla Commissione Mobilità. Vista l'attenzione riservata al tema, confidiamo nella nuova giunta comunale affinchè per il 3 agosto 2017 sia ripreso almeno l'esercizio della tratta sospesa Centocelle-Giardinetti.


Infografia da www.cityrailways.net